In passato tutti parlavamo fra noi incontrandoci al bar o in piazza, poi è nato il telefono e mille altre forme di comunicazione. Le aziende parlavano ai propri clienti attraverso la pubblicità, sui giornali, in radio o in televisione. Queste modalità esistono ancora ma, oggi, noi parliamo agli altri principalmente attraverso il web.

Il sito web è diventato un’esigenza fondamentale, quasi un presupposto di esistenza, sia per i privati che, soprattutto, per le attività commerciali. “Se non sei sul web non esisti” si sente dire spessissimo negli ultimi anni.

La giungla del web

Essendo questo un mondo nato in un periodo storico relativamente recente, è ancora in fase di crescita e di cambiamento da tanti punti di vista, anche da quello dei costi. Fino a uno o due decenni fa la realizzazione di un sito web era una pratica limitata a quei pochi professionisti in grado di svilupparlo e pubblicarlo, e tutto ciò aveva per gli acquirenti dei costi apparentemente molto elevati. Poi, col passare del tempo, queste conoscenze hanno iniziato a diffondersi e il web è diventato una giungla in cui era difficile muoversi fra migliaia di offerte e proposte estremamente varie e sorprendentemente diverse: si potevano trovare proposte decisamente economiche a far da contraltare ad altre incredibilmente esose. Era difficile, per un occhio meno esperto, distinguere fra prodotti realizzati da professionisti e altri messi su in modo quasi dilettantistico. Ma poi, alla fine, il risultato era nettamente diverso. Ad oggi ci sono addirittura delle piattaforme online che permettono a (quasi) tutti di realizzare in autonomia il proprio sito.

Scegliere come realizzare il proprio sito

ccnl commercio

Le strade sono tantissime, così come le cose da fare: ovviamente un sito ha bisogno di una fase di progettazione, in quanto va stabilito cosa vorremo che comunichi e che contenuti avrà, poi c’è la fase di programmazione, l’aspetto grafico e quello testuale, e il tutto andrà poi caricato su un server che ci ospiti, e anche in questo caso dovremo scegliere qual è il servizio di hosting più adatto a noi ed alle nostre esigenze. Tutta questa serie di valutazioni vanno effettuate da te: ad esempio, se utilizzerai il tuo sito per scopi professionali e quindi hai bisogno che lo stesso sia realizzato al meglio, forse è necessario rivolgersi a professionisti. Se stai cercando la soluzione più adatta a te, clicca qui per avere le idee più chiare.

Aprire un sito web: quanto costa e come guadagnare

Per quanto aprire un sito web sia ormai una pratica comune, non tutti riescono a trarre beneficio dei vantaggi dell’apertura dello stesso, soprattutto perché pochi di questi progetti hanno basi solide per la sua crescita.

Questa situazione si manifesta perché vedendo la quantità di siti web si crede che sia semplice far parte di quella che abbiamo definito giungla del web.
La prima cosa da sapere è che avere una buona idea non è sufficiente per poter guadagnare online, il valore non sempre dipende dalla sua originalità, più spesso a fare la differenza è il modo in cui questa viene messa in pratica e gestita.

Una delle domande più frequenti che ci si pone riguarda quanto costi aprire un sito internet: sappiate che non c’è una risposta, se non “dipende”, aprire un sito internet può essere gratis oppure può richiedere un investimento di centinaia di migliaia di euro.

Il nostro consiglio, infatti, è quello di utilizzare un CMS che in genere presuppone un costo di 50 euro annui e che vi permetterà di aprire un sito con un risultato pressoché identico a quello che otterreste rivolgendovi ad un professionista, anche se occorre lavorare molto per ottenere dei risultati.

Un altro esempio sono gli e-commerce il cui costo parte da una base di 5.000 euro ad esempio, ma in ogni caso quello che è importante nel momento in cui si investono dei soldi è avere delle competenze di base o costruirsele: leggete libri, blog, riviste e potrete trovare la strategia migliore per voi.

Se il vostro intento è quello di aprire un sito web per guadagnare, allora dovrete essere in possesso dei giusti requisiti per poterlo fare, altrimenti si tratterà più di una perdita economica che di un guadagno.
Ciò che è essenziale è studiare e conoscere internet, tenendo sempre bene a mente che un sito web non risolve i problemi che, ad esempio, la propria attività possiede, ma è un supporto, un aiuto extra che può apportare numerosi vantaggi senza fare molto.

Dietro un sito di successo vi è una persona di successo e anche se questo richiede tempo, alla fine ne varrà sicuramente la pena.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Altri articoli che potrebbero interessarti

Corsi della Regione Lazio: ecco dove trovare le proposte

Corsi della Regione Lazio

Frequentare un corso finanziato dalla Regione rappresenta sicuramente una marcia in più per tutti coloro che si apprestano ad entrare nel mondo del lavoro. La Regione Lazio finanzia molti corsi (inglese, interior design, idraulico, java, marketing, massaggiatori) su tutto il territorio, investendo su numerosi progetti formativi che potrebbero rendere abbastanza alte le probabilità di trovare un futuro impiego nel settore lavorativo di interesse.

Noleggio macchine a Roma: a chi rivolgersi? Ecco contatti e indirizzi

Noleggio macchine a Roma

L’importanza di noleggiare un auto a Roma è racchiusa nella comodità dell’offerta stessa. Viaggiare in maniera autonoma risulta infatti determinate sia per affari privati che di lavoro. Anche a Roma cresce la scelta per il noleggio lungo termine. La soluzione di auto noleggio lungo termine piace pure nella Capitale dove le auto a nolo iniziano a piacere a aziende e persino ai privati, una scelta doverosa dovuta sia alla crisi economica che comunque si sente ancora ma anche al nuovo concetto di mobilità.